Sfogliando Olympia01/05/2022

Dalla Coppa Campioni alle trincee: Sarajevo, cuore d'Europa

Una delle vittorie più inattese della storia dello sport, quella del Bosna Sarajevo, che nel 1979 conquistò sotto la guida di Boscia Tanjevic la Coppa Campioni di basket...

  • 0

Una delle vittorie più inattese della storia dello sport, quella del Bosna Sarajevo, che nel 1979 conquistò sotto la guida di Boscia Tanjevic la Coppa Campioni di basket, battendo in finale Varese, che aveva in Dino Meneghin il suo emblema; di lì a pochi anni - nell'inverno 1984 - proprio Sarajevo ospitò la festa dello sport mondiale, le Olimpiadi invernali, che fecero della città il simbolo della fratellanza globale. Ma nel breve volgere di poche stagioni quella Jugoslavia andò in pezzi, travolta dalla guerra civile ed etnica, le cui ferite ancora oggi sono tutt'altro che rimarginate. A trent'anni dall'inizio dell'assedio di Sarajevo - nell'aprile 1992 - Olympia torna nella capitale bosniaca, rileggendo la storia della ex Jugoslavia e provando a intravederne il futuro attraverso le voci di alcuni dei protagonisti delle vicende sportive che scandirono il cammino verso il conflitto inter-etnico: ospiti di Dario Ricci Boscia Tanjevic e Dino Meneghin, la campionessa olimpico nello slalom speciale di Sarajevo '84 Paola Magoni, il giornalista e scrittore Gigi Riva, che come inviato ha seguito sul campo il conflitto balcanico.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi