Olympia 19/01/1970

Il meglio di

Gianni Merlo: "Quel giorno a Tokyo il record era nell'aria, ma nella storia è rimasto Lewis, non Powell"

"Eravamo seduti in tribuna stampa. Un tifone nei giorni precedenti aveva placato la calura, e proprio quella sera s'era alzato un vento fresco. e la pedana era veloce ed elastica, adatta all'impresa che poi effetivamente si realizzò...": così Gianni Merlo, storica firma de La Gazzetta dello Sport , rivive a Olympia  la finale del salto in lungo dei Mondiali di atletica leggera di Tokyo 1991, in cui Mike Powell batté Carl Lewis stabilendo il nuovo primato mondiale, con un salto di 8 metri e 95 centimetri, dicui fu testimone diretto. "Powell fece qualcosa di straordinario, ma nella storia oggi rimane Lewis, che malgrado quella sorprendete sconfitta è considerato ancora oggi il più grande atleta di tutti i tempi".

Da non perdere

Noi per voi