730 nuove sostanze psicoattive in giro per l’Europa. Possono avere conseguenze devastanti su chi ne fa uso, sono “riciclate” e fuori controllo, difficili da riconoscere e da trattare. Il web ne favorisce la diffusione, ma sa anche controllarne l’uso. Tra le peggiori sostanze vi sono i nuovi oppioidi sintetici, comparsi già a partire dal 2009, ma sempre più perfezionati: tali molecole sono estremamente potenti, e comportano una seria minaccia per la salute pubblica. A Obiettivo Salute il commento di Massimo Di Giannantonio, presidente eletto della Società Italiana di Psichiatria e professore Ordinario di Psichiatria presso l'Università degli Studi G. D'Annunzio, Chieti

Diretta Facebook Con il prof. Alberto Pellai, medico, ricercatore e psicoterapeuta parliamo dei nostri ragazzi. Vacanze, estate e compiti. Come organizzarsi? La parola all’esperto

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi