Non mi capisci19/09/2022

Il meglio di

Giovanni: "Senza telefono ciò che ti può dire qualcosa sono i volti dei tuoi compagni di classe"

A Bologna, niente cellulari in classe al liceo Malpighi. Per "Non mi capisci" di Federico Taddia e Matteo Bussola, ci siamo collegati con Giovanni, studente del liceo scientifico, che già dall'anno scorso con la sua classe ha sperimentato in prima persona questa esperienza senza cellulare. Per Giovanni non è stato un approccio facile all'inizio, ma poi con il tempo le cose sono migliorate: "Ho scoperto di avere una sorta di tic, avevo sempre il pensiero alle notifiche. Alla fine mi sono accorto che guardare il telefono è un aspettarsi un cambiamento, una novità. Ho scoperto che senza cellulare ciò che ti può dire qualcosa sono i volti dei tuoi compagni di classe in corridoio, non cerci più il telefono ma lo sguardo dei tuoi amici".

Da non perdere

Noi per voi