Musica maestro06/03/2017

Il Tristano di Daniel Kirch nel Festival di Lione che celebra le grandi produzioni di fine secolo scorso

    0

Si intitola Festival Mémoires la nuova stagione dell'Opera di Lione, dedicata alla riproposta di tre grandi produzioni realizzate negli ultimi decenni del secolo scorso: l''Elektra' di Richard Strauss nella messa in scena di Ruth Berghus (Dresda, 1986); il ‘Tristano e Isotta' di Richard Wagner nell'allestimento di Heiner Müller (Bayreuth, 1993) e ‘ll Coronamento di Poppea' nella rilettura di Klaus Michael Grüber (Aix-en-Provence, 2000). Nella parte di Tristano, in scena dal 18 marzo, una giovane promessa della lirica, Daniel Kirch. Un ruolo che rappresenta una sfida importante – spiega Kirch – perché facilmente spinge ogni cantante ai limiti delle proprie capacità, sia per la varietà dell'estensione vocale sia per l'alto livello di capacità attoriali che viene richiesto. Tristano è un personaggio saldo, nel quale mi riconosco pienamente, è un garante della coerenza nell'amore, ma anche nel peccato e nella sua espiazione – conclude il giovane tenore.
I brani che ascoltiamo, tratti dal ‘Tristan und Isolde' di Wagner eseguito dalla Bayreuther Festspiele diretta da Karl Böhm (Cd Philips 434 425-2) sono il ‘Preludio', ‘Lausch, Geliebter!' e ‘O diese Sonne! Ha dieser Tag!'


Ascolta il programma in diretta radiofonica
Per ragioni legate alla normativa vigente sul downloading dei brani musicali, la trasmissione è ascoltabile solo in streaming, ossia in diretta radiofonica, e non è possibile effettuare il download delle registrazioni o riascoltare online la puntata.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi