Musica maestro17/01/2021

Un tonico per lo spirito: dedicare qualche minuto al giorno alla musica classica

Fino a poco più di un secolo fa, per ascoltare un po' di musica bisognava...

    0

Fino a poco più di un secolo fa, per ascoltare un po' di musica bisognava andare in una sala da concerto, in un salotto privato o a una festa di paese. Oggi basta una connessione a internet per trovare tutto con la massima facilità, ma spesso mancano le conoscenze per sapere cosa ascoltare. C'è chi pensa che la musica classica sia una festa alla quale non è stato invitato - scrive Clemency Burton-Hill, giornalista di Radio BBC, nel suo libro "Un anno con Mozart. Bach, Gershwin, Puccini e gli altri. Un brano musicale per ogni giorno dell'anno" (Neri Pozza). La musica è tonico mentale, benessere spirituale, nutrimento dell'anima - commenta la Burton-Hill, che nel suo libro propone una guida all'ascolto di 366 brani di musica classica, uno per ogni giorno dell'anno. Li commentiamo con Roberto Cotroneo, giornalista e scrittore, ma soprattutto grande appassionato di musica classica. Tra i brani consigliati dalla Burton-Hill, ascoltiamo il "Concerto n° 2 in do minore op. 8" di Sergei Rachmaninov, eseguito da Hélène Grimaud con la Philharmonia Orchestra diretta da Vladimir Ashkenazy (cd Teldec); "Gymnopédie n° 1" di Eric Satie, eseguita da Alexandre Tharaud (dal cd Harmonia-Mundi "Avant-dernières pensées"); "Libertango" di Astor Piazzolla; "Goldberg variation n° 5 BWV 988" di Johann Sebastian Bach, eseguita da Glenn Gould (dal cd Sony "Glenn Gould plays Bach").

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi