Musica maestro21/08/2022

Novità discografiche: Quartetto Guadagnini (musiche di Wolf-Ferrari), Quartetto Bazzini (musiche di Antonio Bazzini), Alessandra Rossi Lürig (musiche di Alessandro Grandi)

Tra i compositori italiani che meriterebbero di essere riscoperti c'è Ermanno Wolf-Ferrari...

  • 0

Tra i compositori italiani che meriterebbero di essere riscoperti c'è Ermanno Wolf-Ferrari, musicista veneziano del primo Novecento il cui stile, lontano dalle avanguardie e dallo sperimentalismo del suo tempo, era più vicino al romanticismo e al neoclassicismo. Alle sue musiche è dedicato un album pubblicato dalla Brilliant e realizzato dal Quartetto Guadagnini (Matteo Rocchi alla viola, Cristina Papini, Fabrizio Zoffoli al violino e Alessandra Cefaliello al violoncello) assieme a Costantino Catena al pianoforte e Amedeo Cicchese al violoncello.
I brani proposti per l'ascolto da Matteo Rocchi, nostro ospite in questa puntata, sono il primo e il terzo movimento dal ‘Quintetto per pianoforte op. 6'.
Se Wolf-Ferrari aveva avuto una certa notorietà al suo tempo, per essere poi messo da parte più per ragioni politiche che per demeriti personali, c'è un compositore italiano decisamente poco conosciuto, Antonio Bazzini, che ha però trovato dei sostenitori in quattro giovani musicisti bresciani (Lino Megni al violino, Marta Pizio alla viola, Fausto Solci al violoncello e Daniela Sangalli al violino) che a lui ha dedicato il nome del proprio gruppo, il Quartetto Bazzini. Dal nuovo album, pubblicato dalla Tactus, Lino Megni e Marta Pizio ci propongono l'ascolto del ‘Quartetto n. 2 in Re minore op. 75' e del ‘Quartetto n. 5 in Do minore op. 80'.
Chiudiamo questa puntata con un compositore veneziano del Seicento, Alessandro Grandi, a cui è dedicato l'album ‘Laetatus sum - Vesper Psalms' (Arcana), una raccolta di salmi inediti realizzata da Alessandra Rossi Lürig alla guida dell'Accademia d'Arcadia e dell'UtFaSol Ensemble.
Da questo album ascoltiamo i brani ‘Magnificat a 10' e ‘Laetatus sum'.

Da non perdere

Noi per voi