Musica maestro22/12/2019

Alma Deutscher, piccolo grande genio della musica romantica

Anche se non c'è un'età limite per imparare a suonare ...

    0

Anche se non c'è un'età limite per imparare a suonare uno strumento, sappiamo che per intraprendere la carriera di musicista è praticamente indispensabile iniziare da bambini. Molti di quelli che oggi sono i musicisti più famosi hanno iniziato l'attività concertistica e la produzione discografica nella prima adolescenza, se non addirittura nell'infanzia. Così, quando sentiamo parlare di qualcuno che pubblica il primo disco a 14 anni, non ci stupiamo più di tanto. Ma se a 14 anni un musicista ha già composto diversi concerti, oltre ad un'opera andata in scena nei più importanti teatri, diventa facile evocare paragoni con i grandi geni del passato, Mozart in primis. La giovane Alma Deutscher, nostra ospite in questa puntata, preferisce evitare confronti così importanti, anche se l'influenza dei grandi romantici è molto evidente nelle sue composizioni. Come abbiamo già sottolineato in altre puntate di questo programma, a oltre un secolo dalle prime sperimentazioni di musica atonale e dodecafonica, sembra che ancora oggi il metro di giudizio sulle composizioni di un giovane musicista debba passare per l'assenza di armonia, per la dissonanza, per la difficoltà di ascolto. Ma non per Alma. "Se gli altri compositori vogliono andare avanti con i rumori sperimentali, per me va bene, ma io voglio scrivere musica che parta direttamente dal cuore, e che arrivi al cuore degli altri" - afferma la giovane compositrice. Nata in Inghilterra, ma da qualche anno residente a Vienna, Alma ha iniziato a suonare il pianoforte a due anni e il violino a tre. A otto anni ha pubblicato il primo album di sue composizioni, The music of Alma Deutscher e a 11 anni ha scritto la sua prima opera, Cinderella. Ha da poco pubblicato per Sony Classical un nuovo album di composizioni per pianoforte, From my book of melodies, registrato in Italia, a Sacile.
I brani che ascoltiamo in questa puntata sono "Waltz n° 1", "Summer in Mondsee", "Up in the sky" e "T'was the night before Christmas".

Da non perdere

Noi per voi