A quanto pare sono 16 milioni gli Italiani a vivere con una certa fobia per la sporcizia. È quanto emerge da una recente indagine della Doxa che ha messo in evidenza una atteggiamenti opposti, che vanno dall'indifferenza per l'igiene ai livelli maniacali per la pulizia e la cura di sé e della propria casa. Proponiamo il sondaggio ai nostri ascoltatori.

Diteci a quale livello di rupofobia arrivate:

Livello 1 Non temete lo sporco e anzi, sotto sotto vi piace, cambiate le lenzuola una volta a bimestre, una camicia vi dura una settimana, e i fornelli sporchi in cucina anche con le incrostazioni per voi fanno casa vissuta.

Livello 2 Non amate lo sporco ma non ve ne occupate più di tanto, vi lavate le mani giusto quando serve, l'aspirapolvere lo passate quando avvistate i grumi di polvere sul pavimento.


Livello 3 Lo sporco è una vostra preoccupazione costante. Vi lavate due -tre volte al giorno, e la vostra casa è sempre pulita.

Livello 4 Temete lo sporco e lo combattete. Lavate ogni giorno pavimenti e ambienti, passate il tempo libero a lucidare, fate continuamente lavatrici e custodite un formidabile arsenale di armi chimiche contro acari, insetti o altre bestiole striscianti.

Livello 5 Rupofobici totali. Girate con l'amuchina in borsa appena vi stringono la mano vi decontaminate. Ispezionate ogni ambiente in cui vi trovate in cerca di tracce di sporcizia tra gli intersitizi delle mattonelle, il solo pensiero di avere polvere sotto il letto non vi fa dormire.

Da non perdere

Noi per voi