MELOG - Il piacere del dubbio19/10/2021

Perché non si va votare?

Questo turno di elezioni amministrative è stato segnato da un dato inconfutabile: un aumento preoccupante dell'astensionismo...

  • 0

Operazioni di voto per elezioni amministrative del comune di Roma

Questo turno di elezioni amministrative è stato segnato da un dato inconfutabile: un aumento preoccupante dell'astensionismo.
A livello nazionale, infatti, l'affluenza dei ballottaggi è stata di circa il 44%, quando era stata del 52% alla prima tornata. Circa un italiano su due ha dunque deciso di non andare a votare, ritenendo evidentemente inutile scegliere una partito piuttosto che un altro. Un segno di disinteresse, sfiducia o protesta?
Oggi vogliamo interpellare il nostro pubblico e chiedere a tutti quale sia la ragione di un astensionismo così alto, che deve preoccupare chiunque abbia a cuore la salute della nostra democrazia.
Chiediamo ai nostri ascoltatori di indicarci quale sia l'atteggiamento prevalente più diffuso tra coloro che non vanno a votare tra i seguenti tre:

1- Non ho alcuna fiducia nella politica e nei suoi rappresentanti in generale, nessuno mantiene mai le promesse fatte in campagna elettorale

2- Mi sono stufato di tapparmi il naso e votare il meno peggio, non mi sento rappresentato in modo adeguato

3- Chi ho votato in passato mi ha deluso e preferisco astenermi piuttosto che votare chi ideologicamente sta dalla parte opposta

Da non perdere

Noi per voi