Mangia come parli01/05/2021

Il Tarassaco

Il suo nome significa "rimedio allo scompiglio": fin dall'anticità veniva usato...

  • 0

Il suo nome significa "rimedio allo scompiglio": fin dall'anticità veniva usato per ristabilire l'ordine nell'organismo. A Mangia come parli oggi scopriremo che il Tarassaco non fa solo bene, ma è anche molto buono. Magari lo mettiamo anche nella cacio e pepe, il piatto del cuore del nostro Pier e del primo ospite di oggi, Francesco Panella, imprenditore della ristorazione e proprietario della storica  "Antica pesa"  di Roma, brand esportato anche in America e, prossimamente, in Corsica in una versione "marina".

Chi il tarassaco lo conosce molto bene è Stefano Baiocco, chef del ristorante due stelle Michelin  "Villa Feltrinelli"  di Gargnano, in provincia di Brescia, anche conosciuto come "il signore dei germogli": Il suo giardino conta ben 130 vegetali tra erbe aromatiche e fiori edibili.

L'Italia è il primo produttore di riso dell'Unione Europea, eppure conosciamo ancora troppo poco di questo alimento, delle sue molte varietà e degli usi che possiamo farne in cucina. Proprio per questo l'Ente Nazionale Risi è impegnato in una campagna di divulgazione che si chiama  "Nutri la tua voglia di riso"  e che oggi ci presenta il direttore generale Roberto Magnaghi.

Chiudiamo in bellezza con  Sonia Peronaci  che ci apre le porte della sua Sonia Factory in occasione dell'iniziativa  "Enjoy the future"  e ci racconta il suo rapporto col tarassaco in cucina.

Il menù dello chef:
- Falso miele

- Caffè alternativo

- Gnocchi di patate arrostiti e pesto di tarassaco

Da non perdere

Noi per voi