Mangia come parli18/12/2021

La Tuscia

Oggi Mangia come parli va a spasso nell’Alto Lazio, nella zona notoriamente conosciuta come Tuscia...

  • 0

Oggi Mangia come parli va a spasso nell’Alto Lazio, nella zona notoriamente conosciuta come Tuscia che si distende su monti, pianure e laghi. La ricchezza di questa terra si ritrova in tavola con ricette che arrivano dalla tradizione romana, toscana e talvolta anche umbra. Ci introduce a questa cucina buona e sincera il giornalista e conduttore tv Claudio Brachino , viterbese Doc.

Anticipiamo il momento del dolce, con la ricetta tradizionale dei Tozzetti dei Monti Cimini dei ragazzi dell 'I.I.S."Alessandro Farnese"  di Caprarola della preside Andreina Ottaviani.

Da Caprarola percorriamo verso Nord la Via Cassia Cimina fino ad arrivare al capoluogo Viterbo per provare la cucina stellata di  chef Danilo Ciavattini  che ci delizia con uno dei suoi piatti simbolo, La Patata interrata.E' quasi Natale, quindi è tempo di fare una piccola visita al laboratorio della  Pasticceria Martesana  che quest'anno punta a sfornare 35mila panettoni sotto la direzione del Maestro Vincenzo Santoro e dell'Executive Pastry Chef Domenico Di Clemente. La storica insegna milanese, tra l'altro, ha da poco vinto le Tre Torte del Gambero Rosso nella Guida “Pasticceri & Pasticcerie 2022”.

Abbiamo iniziato il nostro viaggio dai Monti Cimini e lo terminiamo in tutto relax nella splendida zona del Lago di Bolsena, sempre rimanendo sulla via Cassia. Qui i pescatori in riva al lago preparano ancora la Sbroscia, una zuppa di pesce che, secondo la tradizione, veniva preparata con l’acqua del lago di Bolsena. Ci racconta tutto Alberto Valentini, Presidente di  Slow Food Viterbo e Tuscia.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi