Nessun luogo è lontano04/08/2017

Elezioni in Rwanda, spionaggio a Berlino

    0

Andiamo in Germania, a Berlino, dove il 23 luglio scorso Trinh Xuan Thanh, ex dirigente di PetroVietnam ed ex funzionario del partito comunista vietnamita, viene rapito da tre individui armati che lo portano via. La notizia è stata resa nota solo ora. La Germania ha chiesto ufficialmente ad Hanoi il ritorno dell'uomo in Germania, ma gli è stato risposto che l'uomo è tornato in Vietnam di sua volontà.

In Rwanda la popolazione è chiamata alle urne per le elezioni presidenziali in cui si affrontano tre canditati. Tuttavia è scontata la vittoria del presidente uscente Paul Kagame, che è alla guida del Rwanda ufficialmente dal 2000, di fatto da dopo il genocidio del 1994. Kagame è una figura controversa: ha ricostruito il Paese abbattendo la povertà e assicurando istruzione e sanità. Gode dell'appoggio di numerosi Stati stranieri ma contemporaneamente governa il Rwanda senza garantire libertà politiche, diritti civili e la libertà di stampa. Di fatto con le elezioni che si appresta a vincere oggi e al referendum sulla costituzione che ha indetto nel 2015, il presidente Kagame è autorizzato a governare ancora per diciassette anni, fino al 2034.

Infine parliamo di Nord Corea, che qualche giorno fa ha lanciato un missile che ha sfiorato un aereo di Air France con a bordo 300 passeggeri e che si trova ad affrontare l'emergenza è il porno: secondo i dati di Google Analytics del sito Porn Hub tra il 2016 e il 2017 migliaia di utenti sono stati collegati proprio alla Corea del Nord.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi