Nessun luogo è lontano17/08/2016

Il silenzioso massacro a Beni, in Congo - La diserzione del vice ambasciatore nordcoreano a Londra e il soft power di Kim Jong-il

    0

A Beni, nella regione congolese del Nord Kivu, continua il massacro di civili per mano dei ribelli delle cosiddette Forze Alleate Democratiche. Ma i retroscena della emergenza umanitaria di Beni lasciano trasparire gli interessi di un "triangolo delle Bermuda" composto dal presidente della RDC Joseph Kabila, da quello ugandese Yoweri Museveni e da quello rwandese Paul Kagame. Ne abbiamo parlato con il professore di Istituzioni dei paesi africani all'Università di Pavia Gian Paolo Calchi Novati, l'analista indipendente Fidel Bafilemba, e l'attivista di Lucha Micheline Mwendike.

Oggi il vice ambasciatore nordcoreano Thae Yong-ho ha disertato il regime di Kim Jong-un, trovando rifugio in Corea del Sud. Ci hanno spiegato la vicenda Gianluca Spezza, ricercatore all'IKSU International Institute of Korean Studies, e Giulia Pompili, giornalista de Il Foglio.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi