Nessun luogo è lontano09/07/2020

Serbia, la piazza infuocata di Belgrado

  • 0

Ieri sera a Belgrado, per il secondo giorno consecutivo, migliaia di persone si sono scontrate a lungo con la polizia lanciando pietre, bottiglie e fumogeni. I disordini sono esplosi dopo un inizio di manifestazione pacifica contro le prospettate nuove misure restrittive per contenere il contagio da coronavirus. Ne parliamo con Ed Godsell, fotoreporter a Belgrado, Giorgio Fruscione di Ispi e Florian Bieber, professore di Studi dell'Europa Sudorientale presso l'Università di Graz.

In Turchia, il presidente Erdogan annuncia la conversione di Santa Sofia in moschea. Un gesto simbolico dalla forte valenza politica. Ne discutiamo con Valeria Talbot, ricercatrice di Ispi, esperta di Turchia.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi