Linee d'ombra 22/01/2021

Mio sempre amato figlio

Quando in redazione è arrivata l'email di Paola non abbiamo capito subito che enorme regalo ci stava facendo...

  • 0

Quando in redazione è arrivata l'email di Paola non abbiamo capito subito che enorme regalo ci stava facendo: poche righe che non raccontavano granchè, e un allegato in inglese che conteneva un lavoro pubblicato su una rivista scientifica americana. Traducendo e leggendo quelle righe, però, siamo stati travolti dalla storia del piccolo Michele, figlio di Paola; e di Paolo, il suo amico chirurgo, autore della pubblicazione. Il suo dottore ha voluto raccontare del rapporto speciale che si era instaurato con il suo piccolo paziente: un rapporto che è andato ben oltre l'empatia, fino all'immedesimazione. "Quando Michele se n'è andato, è stato come se un pezzo di me se ne andasse con lui. E' stato come osservare me stesso, bambino, che uscivo sconfitto dalla battaglia della vita". In questa storia dolorosa c'è tantissimo amore: quello di un medico e uomo sensibile; e quello della mamma di Michele che ha voluto condividere tutto ciò.
Nella seconda parte ci spostiamo indietro nel tempo, agli anni delle grandi migrazioni dei nostri connazionali verso luoghi lontani, in cerca di una vita migliore, e leggiamo la lettera che Concetta si fece aiutare a scrivere per il figlio, emigrato in Australia, e col quale aveva perso ogni contatto.

Playlist
Ritchie Sacramento - Mogwai
The Wisp Sings - Winter Aid
Tears in Heaven - Eric Clapton
Walking Far From Home - Iron & Wine
Child's Song - Tom Rush
Mother Song - Westerman

Da non perdere

Noi per voi