Letture di Radio2406/03/2016

La bella vita degli ex brigatisti, usciti dai covi per entrare nei social

    0

La crisi petrolifera e i pericoli di un ritorno delle primavere arabe
La caduta del prezzo del petrolio potrebbe continuare per tutto l'anno e probabilmente anche nel 2017- scrive Daniel Wagner nell'articolo "La crisi del petrolio e lo spettro di nuovi risvegli arabi" (dal numero di Febbraio del mensile Formiche). Il conseguente peggioramento delle condizioni economiche nei paesi del medio oriente la cui economia dipende dal petrolio, potrebbe sfociare in un ritorno dei movimenti di opposizione che hanno dato origine alle primavere arabe.

Un algoritmo per capire se una relazione è destinata a durare
Alcuni ricercatori della University of Southern California hanno elaborato un algoritmo che analizza tono, intensità e altri segnali di emozioni nella voce, allo scopo di prevedere se una coppia è destinata a durate oppure no - come raccontato nell'articolo "Non discutete così: lo dice l'algoritmo" (dal numero di marzo del mensile Focus ).

Giochi tradizionali in pensione, ormai i bambini usano smartphone e tablet anche prima dei due anni
Pochi sanno che il Galles è stato fino a poco tempo fa il più grande luogo di produzione di giocattoli in Inghilterra. E il motivo è che queste industrie, che una volta contavano migliaia di dipendenti, oggi sono ormai quasi scomparse, scalzate da tablet e smartphone che i bambini iniziano ad usare anche prima dei due anni – scrive Enrico Franceschini nell'articolo "La vita brevissima di pongo e trenini scalzati da tablet e smartphone" (da La Repubblica del 1 marzo).

La bella vita degli ex brigatisti, usciti dai covi per entrare nei social
Che fine hanno fatto gli ex brigatisti? Alcuni hanno cercato di prendere le distanze dal loro passato, altri invece sono rimasti fedeli alle loro idee. E molti sono passati dai nascondigli dei covi all'esposizione mediatica dei social network. Di certo nessuno di loro è ancora in carcere, nemmeno i peggiori carnefici e pluriomicidi. E gli unici ad aver pagato sono le vittime e i parenti delle vittime - come raccontano Stefano Caselli ed Emiliano Luzzi nell'articolo "Da Cl ai giornali. I covi degli ex Br" (da Il Fatto Quotidiano del 29 febbraio).

Da non perdere

Noi per voi