Letture di Radio2424/01/2016

Trump e la strana idea di multiculturalismo dell'Inghilterra - Londra in mano ai nuovi ricchi

  • 0

Non è un paese per sacerdoti
Secondo le statistiche, il 40% dei sacerdoti che lascia una parrocchia, non viene sostituito. In alcune regioni i sacerdoti in uscita sono il triplo rispetto a quelli in entrata. E' il triste quadro di una crisi vocazionale destinata solo a peggiorare nel tempo, come racconta Filippo Di Giacomo nell'articolo "E Francesco scoprì che l'Italia non è un paese per sacerdoti" (dal Venerdì di Repubblica del 16 gennaio).

Wendell Berry e la difesa della terra dalle devastazioni dell'economia industriale
"Più diventiamo parte dell'economia industriale e più ignoriamo la storia delle nostre famiglie , del luogo in cui viviamo e dei nostri cibi. Abbiamo a portata di mano un mucchio di merci, ma poca soddisfazione" – scrive Wendell Berry in uno dei saggi pubblicati nella raccolta "La strada dell'ignoranza e altri saggi su economia, immaginazione e conoscenza" (Lindau, 144 p., €16,00), con la quale la casa editrice prosegue la pubblicazione delle opere dello scrittore ed ecologista americano, rimaste inedite nel nostro paese fino a un paio di anni fa.

La triste fine della Swinging London
A Londra rischia di chiudere anche l'ultimo pub di Notting Hill, ultimo esempio di una lenta ma inesorabile trasformazione che vede Londra ormai terreno di conquista per i nuovi ricchi - come spiegano Ferruccio Sansa e Ed Vulliamy nell'articolo "L'ultimo pub di Londra contro i milioni senz'anima" (da Il Fatto Quotidiano del 19 gennaio).

Trump e la strana idea di multiculturalismo dell'Inghilterra
Lunedì scorso il parlamento inglese ha discusso una petizione per la messa al bando di Donald Trump dal Regno Unito. Certo le parole di Trump risultano odiose, primitive, sgradevoli - commenta Pierluigi Battista nell'editoriale "Il multiculturalismo isolazionista e la bizzarra petizione per imbavagliare Trump" (dal Corriere della Sera del 19 gennaio) , ma come si fa a parlare di multiculturalismo e poi negare a qualcuno il diritto di esprimersi e perfino di esistere?

In Corea del Nord trovato il modo di bere senza ubriacarsi
Chi non ha mai sognato di essere come Wolverine, l'X-man che grazie al suo potere rigenerante poteva bere alcolici a volontà senza mai ubriacarsi? In Corea del Nord pare che questo sogno sia diventato realtà, grazie ad una bevanda alcolica a base di ginseng che sembra si possa bere in grande quantità senza preoccuparsi delle conseguenze - come spiegato nell'articolo "La Corea del Nord regala al mondo l'alcol senza hangover", pubblicato il 21 gennaio sulla rivista online Linkiesta. Ovviamente, come per tutte le notizie che trapelano dal paese governato dal piccolo dittatore, si tratta di informazioni che non potranno mai trovare riscontro.

Da non perdere

Noi per voi