Letture di Radio2409/10/2016

Nostalgia per i vecchi formati: salvateci dal ritorno delle videocassette!

    0

Gli spazi condivisi ci rendono più asociali
Si dice che lavorare fianco a fianco in un open space aumenti il livello di collaborazione, ma una recente ricerca dimostra il contrario: pare che gli spazi condivisi contribuiscano soltanto ad aumentare le difficoltà relazionali – come spiega Rachel Morrison nell'articolo "Scontro tra colleghi: come gli open-space ci rendono più asociali" (dal Guardian del 13 settembre).

Gli scritti sul cinema di Yasujiro Ozu
Chi ha avuto l'occasione di vedere i capolavori del regista Yasujiro Ozu come Viaggio a Tokyo o Tarda primavera, difficilmente sarà rimasto indifferente di fronte alla profonda espressività di Hara Setsuko, una delle più grandi attrici giapponesi di tutti i tempi, capace con un solo sguardo o con un semplice movimento della testa, di trasmettere allo spettatore tutte le emozioni che il personaggio stava provando in quel momento. Ma come emerge dalle testimonianze degli attori che hanno lavorato con il regista giapponese, non era soltanto la loro capacità recitativa o la loro mimica a rendere così forti le emozioni trasmesse da questi film. Dietro c'era anche un enorme lavoro del regista, quasi maniacale nella precisione con la quale curava ogni minimo dettaglio. Una precisione che emerge anche dai suoi scritti, alcuni dei quali vengono proposti per la prima volta in italiano nella raccolta "Scritti sul cinema" (Donzelli, 248 p., € 26,00).

Nostalgia per i vecchi formati: salvateci dal ritorno delle videocassette!
La nostalgia modaiola per i vecchi formati audio e video sembra non avere fine. Abbiamo accettato, obtorto collo, di vedere i pochi negozi di dischi rimasti in vita riempirsi di nuovo dei padelloni in vinile che molti speravano di avere archiviato definitivamente. Qualcuno dice che i vinili suonano meglio dei cd, altri si allargano fino a celebrare il fascino retro dei fruscii e rumori di fondo. L'operazione nostalgia non si è però fermata qui, e dopo aver tentato di riportare in vita le cassette audio (senza successo, grazie al cielo!) sta ora provando a riesumare le vecchie VHS. Ma se sul vinile si può accettare che, con un impianto hi fi molto costoso e facendo finta di non sentire i fruscii, la qualità del suono possa considerarsi più che accettabile, pensare che il futuro del video possa passare per le videocassette rasenta la follia - come racconta Dave Alexander nell'editoriale "Note dal sottosuolo" - dal numero di settembre del mensile Rue Morgue.


Droni e violazione della privacy: servono nuove regole
Fino a poco tempo fa, i droni utilizzati al di fuori dell'ambito militare erano poco più che curiosità per adolescenti. Ma ormai il loro campo di utilizzo si sta allargando sempre di più, coinvolgendo anche le riviste di gossip e le indagini sulle infedeltà extraconiugali, con buona pace della privacy. Stabilire delle regole sul loro utilizzo sta diventando sempre più urgente, come sottolinea Franco Venturini nell'articolo "Apri l'ombrello, ti difende dal drone spia" - da Io donna del 24 settembre.

Da non perdere

Noi per voi