GR19/01/2021

Il meglio di

Diavolo di un Ibra e il Milan torna in testa da solo

Nel segno di Ibra. Neanche ha senso contare i tanti assenti, quando puoi contare su Zlatan. Deve averlo pensato Stefano Pioli, visto il Milan che passa a Cagliari per 2 a 0 trascinato dal quasi 40enne svedese, al rientro dal primo minuto dopo due mesi in campionato e ora a quota 12 gol. Al settimo si procura il rigore per fallo di Lykogiannis, e lui stesso trasforma dal dischetto; e a inizio ripresa imbeccato da Calabria (che ha colpito pure il palo) infila il 2 a 0. Peccato per l'espulsione di Saelemekers, out sabato con l'Atalanta a san Siro. Ma Inter che torna a meno 3, e dal mercato arriva l'ex Juve Mandzukic e pure Tomori, difensore del Chelsea, è vicinissimo.

Questa settimana intanto si gioca sempre: stasera per gli ottavi di Coppa Italia tocca a Roma-Spezia; chi vince trova ai quarti il Napoli detentore del trofeo e pronto domani a sfidare la Juventus in crisi per la Supercoppa.
di Dario Ricci

Da non perdere

Noi per voi