Gli Speciali di Radio 2405/10/2020

VIAGGI DI RADIO 24 - Impresa Italia: viaggio nei distretti che resistono al Covid - di Anna Marino

  • 0

La pandemia ha colpito tutti, ma gli effetti non sono uguali per tutti. E' ancora difficile quantificare l'impatto del Covid 19 sui 158 distretti industriali in Italia (tanti sono attivi secondo la XII edizione del Rapporto della Direzione Studi e Ricerche della Banca Intesa Sanpaolo). Di questi 59 sono tra Lombardia e le province limitrofe di Emilia, Veneto e Piemonte, le aree più colpite dall'ondata di contagi della scorsa primavera. Nel pieno della bufera gli effetti si sono distribuiti su tutti i settori e al contempo sono emerse reti solidali e capofiliera in grado di trainare la ripartenza. Dalle calzature del Brenta, alla gomma del Sebino, alla meccatronica del barese e alla pasta di Gragnano, come reagisce alla crisi l'economia delle regioni italiane? Questa settimana con gr24 vi portiamo in un viaggio attraverso imprese, associazioni, poli universitari per capire con quali prospettive possono coniugare la sicurezza sanitaria con il rilancio economico.

10 OTTOBRE 2020 - Il settore agroalimentare, generalmente anticiclico, anche durante il Covid si è mostrato in controtendenza e resiliente, ma il rilancio dell'economia dei distretti nazionale e del sud in particolare, soprattutto in Campania e Basilicata e nelle isole, non può fare a meno di ripartire proprio da qui.

9 OTTOBRE 2020 - L'impatto del Covid ha gettato luci diverse su molti distretti, e molti sono usciti allo scoperto nonostante i cali di fatturato per reagire in Lazio con il distretto audiovisivo, e in Puglia con i distretti tecnologici e in Calabria con il biologico grazie alle scelte di consumi sostenibili degli italiani durante l'emergenza.

8 OTTOBRE 2020 - Resiste e reagisce l'industria marchigiana che oltre al contraccolpo della crisi, sta ancora risentendo del terremoto che nel 2016 ha colpito le province di Ascoli Piceno, Macerata e Fermo. La rete tra imprese ha funzionato per i distretti manifatturieri marchigiani, ma anche per il Molise che ha così fatto fronte al boom dei consumi di pasta.

7 OTTOBRE 2020 - La passione per i motori corre ancora nei distretti dell'Emilia Romagna, una passione antica, collegata alle radici agricole della regione, ma che negli anni ha saputo crescere. E in Toscana e umbria forti contrasti tra distretti, addirittura alcune crescite esponenziali durante il lockdown.

6 OTTOBRE 2020 - Il nostro viaggio a tappe prevede una svolta obbligata nei modelli di Piemonte e Liguria. L'emergenza Covid-19 sta confermando la strategicità delle organizzazioni distrettuali e delle filiere, che rendono meno probabili le interruzioni delle forniture. Le reti modello di Liguria e Piemonte fanno da apripista per il rilancio dei distretti.

5 OTTOBRE 2020 - Le conseguenze del virus hanno riguardato principalmente le due regioni dove si sono registrati i primi casi di contagio: Veneto e Lombardia. Le restrizioni imposte dalle autorità e il generale clima di diffidenza e paura che si è sviluppato hanno messo a dura prova diversi comparti produttivi di questi due territori. Ma la rete tra queste due Regioni potrebbe essere il volano per il rilancio, soprattutto con le Olimpiadi in vista.


Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi