Gli Speciali di Radio 2415/09/2020

Il meglio di

Toscana (di Teresa Trillò)

Il voto in Toscana, questa volta, non è scontato. La Regione, roccaforte del centro sinistra, per 50 anni non ha riservato sorprese. Queste elezioni potrebbero invece scrivere una nuova pagina politica: negli ultimi anni il centro sinistra ha infatti perso molti Comuni, Pd e Cinquestelle, maggioranza di Governo nazionale, qui corrono divisi e così si profila un testa a testa tra centro sinistra e centro destra. Sette i candidati che si contenderanno lo scranno di Presidente della Regione. Lavoro, sanità,ambiente, identità locale e infrastrutture i temi della campagna elettorale. A tenere banco sono sopratutto le grandi opere come il corridoio tirrenico tra Livorno e Civitavecchia, la linea veloce tra Pisa e Firenze e le infrastrutture digitali sulla banda larga per rilanciare la Regione. "Toscana più forte e unita" è lo slogan scelto da Eugenio Giani, candidato del centro sinistra dal 2010 in Consiglio Regionale. Susanna Ceccardi, prima sindaca leghista di un Comune toscano, è la candidata del centro destra. "Toscana, ci siamo" è il suo slogan. Il Movimento 5 Stelle schiera Irene Galletti. Per la ripresa post covid, dice, "la grande sfida è l'innovazione". In campo ci sono anche Toscana a sinistra con Tommaso Fattori, il Partito Comunista con Salvatore Catello e il Pci con Marco Barzanti. Il Patto per la Toscana propone Roberto Salvini. Ogni Regione puo' adottare una propria legge elettorale e in Toscana, se nessun candidato incasserà al primo turno almeno il 40% delle preferenze si andrà al ballottaggio. Lo prevede il Toscanellum.

Da non perdere

Noi per voi