Giovani talenti01/10/2016

Un Manager in Estremo Oriente

    0

"Ho lasciato un posto fisso a tempo indeterminato in Italia, perché deluso dalla staticità e dalla mancanza di crescita interna offerta. Ho fatto una scommessa che, piano piano, si sta rivelando vincente". Parola di Matteo Giovannini, 36enne Senior Manager per una importante banca cinese a Pechino.
Matteo inizia questo percorso "controcorrente" in modo assolutamente tradizionale, con l'iscrizione alla Facoltà di Economia e Commercio. Per fare questo si trasferisce da Trento a Milano. Successivamente, avvia un Master in Multimedia Management, che lo instrada in un grande gruppo editoriale della Penisola, dove resta sette anni, passando da Junior Financial Controller a Financial Accountant.
Il punto di svolta nella sua carriera giunge da un'osservazione molto pratica e concreta: "vedevo i giovani cinesi e indiani andare in Occidente a studiare, per avere una visione completa del mondo. Mentre noi occidentali restavamo nella nostra "comfort zone", spaventati da méte così lontane". Per questo Matteo coglie al volo l'occasione di una borsa di studio dell'Istituto Confucio, e vola a Dalian per studiare da vicino la realtà orientale.
Rientrato in Italia, arriva l'ora delle grandi decisioni: "la mia azienda non mi poteva offrire nulla per valorizzare l'esperienza fatta in Cina. Si rammaricarono, di non essere in grado di trattenere i talenti", ricorda.
Il dado è tratto: Matteo riparte per l'Estremo Oriente, questa volta per un MBA alla Peking University, dove ottiene anche una borsa di studio. Prima di concludere il Master, viene assunto dall'attuale banca cinese dove lavora.
La riflessione finale è amara: "in Italia le posizioni di medio-alto livello sono bloccate e già prenotate dalle generazioni successive dei soliti noti"… per questo, aggiungiamo con un punto interrogativo, i nostri giovani più coraggiosi espatriano?
Ospite della puntata è la professoressa Alessandra Lavagnino, direttore dell'Istituto Confucio dell'Università degli Studi di Milano. Con lei esploriamo le possibilità di studio e lavoro in Estremo Oriente, per i giovani che guardano all'estero.
Nella rubrica "Expats" prima puntata stagionale de "L'Ideogramma", in questa trasmissione a forte sfondo orientale. Emanuela Verrecchia riprende a spiegarci quali sono le opportunità professionali del momento in Cina.

Da non perdere

Noi per voi