Focus economia02/11/2022

Biocarburanti, Eni rafforza la produzione. Intanto in cerca di soluzione la questione Priolo

Le recenti crisi pandemica, economica ed energetica hanno evidenziato tutte le criticità ...

  • 0

Le recenti crisi pandemica, economica ed energetica hanno evidenziato tutte le criticità dell approccio ideologico al percorso di decarbonizzazione e transizione ecologica: per questo Eni ritiene utile un approccio olistico che, basandosi sul principio della neutralità tecnologica, combini tutte le soluzioni (biocarburanti, elettrico, idrogeno, e-fuel e biometano) in maniera sinergica e complementare per ottenere la decarbonizzazione del settore dei trasporti anche nei suoi ambiti cosiddetti hard to abate come la trazione pesante e l'aviazione. Intanto la raffineria a Priolo di Lukoil, finisce al centro delle attenzioni del Wall Street Journal. Secondo un'inchieste del giornale statunitense la seconda raffineria più grande d'Italia sarebbe la scappatoia per aggirare le sanzioni americane che vietano agli Stati Uniti di importare petrolio dalla Russia. Parliamo dei due argomenti con Nino Amadore de Il Sole 24 Ore, e con Giuseppe Ricci, Direttore Generale Energy Evolution di Eni.

Campari si compra il wiskey americano. Una operazione da 600 milioni di dollari
Lunedì scorso Campari Group ha annunciato l'acquisizione del 70 % di Wilderness Trail Distillery, marchio "super-premium" di bourbon e rye whiskey in forte crescita. La chiusura della transazione è prevista entro l'anno per 420 milioni di dollari. Nel 2031 è prevista l'acquisizione della restante quota del 30%, del capitale della società. Per un deal complessivo da 600 milioni di dollari. La categoria del bourbon dichiara Campari diventerà il secondo asse di sviluppo di Campari Group dopo gli aperitivi. Approfondiamo il tema con Bob Kunze-Concewitz, CEO di Campari Group.

Da non perdere

Noi per voi