Focus economia15/01/2016

La classifica settimanale dei peggiori sprechi di risorse pubbliche - L'Italia che funziona - Petrolio, i prezzi affondano - Bruxelles vs Roma

  • 0

Continua il viaggio di Focus Economia nell'Italia delle imprese che innovano e che ce la fanno.
Oggi è stata la volta di CALBATT, azienda che ha sviluppato una tecnologia energetica grazie alla quale è possibile aumentare fino al 15% l'efficienza dei sistemi di accumulo da fonti rinnovabili e di ricarica dei veicoli elettrici. Si abbattono così i costi in bolletta per gli utenti.

Il petrolio scende sotto i 30 dollari al barile. Ma per molti produttori la soglia psicologica dei 30 dollari e' gia' una cosa del passato: molti barili sono gia' venduti a prezzi decisamente piu' bassi, anche 15 dollari in Canada. Lo riporta il Wall Street Journal, sottolineando che il petrolio venduto a prezzo cosi' basso e' ritenuto di bassa qualita' e a questo si aggiungono i costi elevati di spedizione in cui incorrono gli acquirenti. I prezzi bassi spingono i produttori a tagliare le spese e i posti di lavoro. Molti analisti ritengono che i prezzi del petrolio scenderanno a 20 dollari.

Dura presa di posizione del presidente della Commissione Ue nei confronti del premier italiano. Nella conferenza d'inizio anno, Juncker dice di 'amarlo molto', ma non esita a rimproverargli apertamente di 'vilipendere la Commissione a ogni occasione'. Non solo,: 'Sono sorpreso - ha affermato - che alla fine del semestre italiano, Renzi abbia detto davanti al Parlamento che e' stato lui ad aver introdotto la flessibilita', perche' sono stato io, io sono stato'.

OSPITI: Gregorio CAPPUCCINO, presidente e amministratore delegato di Calbatt, Sissi BELLOMO, Sole 24 Ore, Guido GENTILI, editorialista Sole 24 Ore.

Da non perdere

Noi per voi