Focus economia25/08/2020

La giungla fiscale italiana

La Corte dei Conti certifica che lo stato italiano, al 31 dicembre 2019...

  • 0

La Corte dei Conti certifica che lo stato italiano, al 31 dicembre 2019, doveva incassare 954,7 miliardi di euro di carichi pendenti dai contribuenti, di cui realisticamente ottenibili solo 79,6 (appena l'8% del totale).
Questa è una fotografia del fisco italiano, sempre più complicato e difficile per professionisti e contribuenti. Il carico da 90 lo mette la giungla delle spese fiscali, l'insieme di detrazioni, deduzioni, esenzioni, agevolazioni di vario tipo, spesso peraltro considerate inefficaci e inique. 533 voci, con un costo per l'Erario di circa 62,5 miliardi di euro in termini di minori entrate. E la pandemia ha ulteriormente complicato il quadro, spingendo nella direzione opposta: il dl agosto da solo ha introdotto 11 nuove agevolazioni fiscali, per un costo di 702 milioni, dopo che il dl rilancio ne aveva introdotte già 19.

- Il fondo da una sterlina che ha truffato Antonio Conte

È stata scoperchiata a Londra una truffa finanziaria, nella cui rete è rimasto impigliato anche la star del calcio Antonio Conte, allenatore dell'Inter. La truffa sarebbe stata operata oltremanica da un italiano, Massimo Bochicchio, tramite la Kidman Asset Management, evanescente società finanziaria con sede a Londra. La società era stata costituita un anno fa, con una sola azione da una sterlina intestata a Bachicchio. E i soldi raccolti finivano in un conto deposito di HSBC, colosso bancario inglese usato come specchietto delle allodole, in modo da far quasi credere che ci fosse la banca dietro la gestione del denaro. Ma così non era e dopo che 33,1 milioni di euro non sono stati rimborsati agli otto investitori, di cui 30 proprio all'allenatore Conte, la questione è finita al Tribunale di Londra.

OSPITI: Mario Baldassarri, economista ed ex viceministro dell Economia, oggi a capo del Centro studi Economia reale, e Simone Filippetti, Il Sole 24 Ore

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi