Focus economia30/11/2020

La governance dei fondi europei

  • 0

Un nuovo vertice sulla governance del Recovery fund dovrebbe tenersi a breve. Il confronto nel governo è aperto ed emergono ipotesi come quella di un "super dirigente", una sorta di super commissario, per coordinare i sei manager responsabili delle missioni del Recovery e la task force di 300 esperti che li coadiuveranno. L'idea era stata avanzata già nelle discussioni preliminari sulla governance e sembrava tramontare nella proposta messa sul tavolo dal premier Giuseppe Conte, ma sarebbe ancora in campo. In sostanza si tratterebbe di una figura di raccordo tra la cabina di regia politica di Conte, Gualtieri e Patuanelli, e la struttura operativa responsabile dell'avanzamento dei progetti. 

Ex Ilva, lo Stato in campo

Lo Stato torna nel settore dell'acciaio, con Invitalia - la società guidata da Domenico Arcuri - che entrerà al 50% nella Am Investco, controllata dal colosso ArcelorMittal, per poi prendere la maggioranza dopo il 2022 quando scadrà il contratto di affitto degli impianti. 

Risiko bancario
Entra nel vivo il processo per il rinnovo del board di Unicredit, tutto in scadenza compreso il ceo, Jean Pierre Mustier che, anche sollecitato di recente, non ha svelato le sue intenzioni. Una riunione informale del consiglio e non un cda straordinario, come era emerso in un primo momento, di ieri per fare il punto. Il manager francese ha più volte chiarito che non intende fare M&A anche di fronte a rumors sempre più insistenti di un matrimonio con Mps. 

Dietro la notizia

Cosa aspettarsi dall’ultimo mese dell’anno sul fronte della finanza? Cosa decideranno le banche centrali? A questi interrogativi è dedicato l’appuntamento odierno di Dietro la notizia. 

Ospiti: Dino Pesole, Sole 24 Ore, Domenico Palmiotti, Sole 24 Ore Taranto, Marco Ferrando, Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, editorialista Sole 24 Ore. 

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi