Focus economia29/07/2021

Il Pil degli Stati Uniti torna ai livelli pre-Covid

L'economia americana è cresciuta nel secondo trimestre del 6,5%...

  • 0

Campidoglio

L'economia americana è cresciuta nel secondo trimestre del 6,5%. Il dato è sotto le attese degli analisti che scommettevano su un aumento dell'8,4%. Nei primi tre mesi dell'anno il pil è cresciuto del 6,4%. La crescita del pil nel secondo trimestre delude le attese ma mostra una volata dei consumi personali, saliti dell'11,8%. Le spese per gli investimenti residenziali sono invece calate del 9,8%, mentre l'indice dei prezzi segnala un balzo del 6%, il maggiore da quando Paul Volcker combatteva l'inflazione da presidente della Fed agli inizi degli anni 1980.
La crescita del Pil americano nel secondo trimestre delude ma è quanto basta all'Azienda America per recuperare interamente le perdite da Covid.

La ripartenza del Sud
Con la ripresa 2021-2022 solo il Centro-Nord recupererà "integralmente" il Pil perso nel 2020 arrivando ai livelli pre-crisi, mentre il Sud rimarrà indietro e a fine 2022 avrà ancora da recuperare circa l'1,7% del Pil che si somma ai 10 punti persi nella crisi 2008 e non ancora recuperati. Sono le previsioni messe a punto da Svimez, raccontate nelle anticipazioni al rapporto 2021 'L'economia e la società del Mezzogiorno'. Nel 2021 il Pil italiano dovrebbe aumentare del 4,7%; al Centro-Nord +5,1%, al Sud +3,3%. Nel 2021 la crescita è trainata da export e investimenti. Per Centro-Nord soprattutto macchinari, per Sud le costruzioni.

Ospiti: Enrico Sassoon, Direttore Responsabile di Harvard Business Review Italia, Luca Bianchi, direttore Svimez

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi