Focus economia13/08/2020

Dazi: salvi 3 miliardi di cibo Made in Italy

  • 0

Niente nuovi dazi sui prodotti agroalimentari Made in Italy con la decisione del presidente Usa Donald Trump di "graziare" l'Italia rispetto all'ipotesi iniziale di estendere gli aumenti tariffari anche a vino, olio e pasta. In occasione della pubblicazione della nuova lista allargata sui prodotti Ue da colpire a seguito della disputa sugli aiuti al settore aereonautico, le modifiche introdotte colpiscono maggiormente Francia e Germania, mentre risparmiano, oltre all'Italia, il Regno Unito (in negoziato bilaterale con gli Usa) e la Grecia, che è stata tolta dalla lista dei paesi colpiti da dazi sui formaggi.
- Turismo:
I turisti stranieri sono quasi assenti quest'estate in Italia. La conseguenza è una mancata spesa di quasi 14 miliardi di euro solo nei mesi di luglio-agosto e settembre, precisamente conti alla mano 13 miliardi e 734 milioni di euro tra assenze negli hotel, nei ristoranti e nei negozi. L'allarme arriva dalle categorie di Confcommercio, preoccupate per l'effetto Covid sul turismo e sulle aziende del settore. Secondo Federalberghi-Confcommercio, le presenze negli hotel a 5 stelle sono quasi l'80% in meno. A mancare all'appello sono in particolare proprio i turisti stranieri (-91,2%) che per le strutture di alta gamma costituiscono la componente principale della domanda. I principali habitués degli alberghi di lusso provengono infatti da Stati Uniti, Giappone, Russia, Australia, Brasile e Cina.
OSPITI: Massimiliano Giansanti, pres Confagricoltura, Sandro Boscaini, pres Federvini, Barbara Casillo, direttore Confindustria Alberghi.

Da non perdere

Noi per voi