Focus economia05/10/2020

L'approvazione della Nadef

  • 0

Con un ritardo di una settimana sulla tradizionale tabella di marcia, la Nota di aggiornamento al Def si prepara ad approdare stasera sul tavolo del Consiglio dei ministri per il via libera definitivo. I numeri sono quelli emersi già nel consiglio dei ministri della scorsa settimana che aveva dato un prima via libera al testo. Il deficit quest'anno si attesterebbe di poco sotto l'11%, per poi scendere al 7% nel 2021, con una spinta espansiva da oltre 20 miliardi rispetto al tendenziale, e abbassarsi ulteriormente negli anni fino al 3% nel 2023. Nella dinamica del Pil intorno al -9% di quest'anno seguirà un +6% nel 2021 e un altro biennio in corsa, sopra il +2%. L'obiettivo è di abbassare la curva del debito dal 158% di quest'anno al 150% alla fine del periodo.

Dietro la notizia
Nell'appuntamento settimanale con Alessandro Plateroti una domanda è sorta spontanea: dopo che l'Europa si è attrezzata con il Recovery fund, che la Bce ha lanciato il programma di acquisti pandemico, che negli Stati Uniti sono stati lanciati programmi di ripresa da migliaia di miliardi, che fine ha fatto il Fondo Monetario Internazionale che invece aveva avuto un ruolo fondamentale dopo la crisi europea del 2011?

La fusione tra Nexi e Sia
Via libera alla fusione tra Nexi e Sia. I consigli di amministrazione delle due aziende hanno dato ieri sera il via libera all'operazione con la sottoscrizione di un memorandum of understanding tra Nexi, Sia, Cdp Equity, Fsia e Mercury, cioè il veicolo dei private equity Bain Capital, Advent e Clessidra. Alla fine dell'operazione nascerà un player italiano di dimensione europea, pronto a cogliere le opportunità di consolidamento a livello internazionale, una realtà da 1,8 miliardi di euro di ricavi aggregati pro-forma e un miliardo di euro di Ebitda aggregato pro-forma al 31 dicembre 2019. Arriva così a compimento l'operazione fortemente voluta sia dai private equity azionisti di Nexi sia da Cdp, la Cassa Depositi e Prestiti guidata da Fabrizio Palermo maggiore socio di Sia.

Ospiti: Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore, Laura Serafini, Il Sole 24 Ore

Da non perdere

Noi per voi