Focus economia21/02/2022

La strategia energetica del governo

E' un nuovo maxidecreto quello che il governo ha varato per arginare gli aumenti delle bollette...

  • 0

Mario Draghi

E' un nuovo maxidecreto quello che il governo ha varato per arginare gli aumenti delle bollette, per correre in soccorso degli enti locali, per sostenere il settore auto, ma anche per elaborare una strategia energetica di più lungo termine, basata sul potenziamento delle rinnovabili da un lato e sull'aumento della produzione di gas nazionale dall'altro. Senza ricorrere però a nuove trivellazioni, che diventerebbero facilmente oggetto di un potenziale nuovo scontro politico nella maggioranza. Sul piatto ci sono 8 miliardi su cui si potrà fare affidamento senza varare alcuno scostamento. La stanghetta del deficit per quest'anno rimarrà fissa al 5,6% del Pil e basteranno i margini di bilancio aperti dal buon andamento dell'economia e delle entrate per coprire i nuovi interventi a favore di famiglie e imprese. Proprio questo spazio permette stavolta di giocare con un discreto anticipo sulle bollette, approvando già misure per il secondo trimestre.

I venti di guerra raffreddano l'economia
Il Pil cresce dell'1,2% tra il terzo e il quarto trimestre 2021 (1,1% nel trimestre precedente) nella zona Ocse, ma rallenta nell'eurozona, Italia inclusa. E' quanto emerge dalle stime Ocse provvisorie. Nel G7, il Pil aumenta +1,2% nel quarto trimestre (era +0,9%), grazie agli aumenti segnalati in Usa (+1,7%) e Giappone (+1,3 %). Ma la crescita rallenta nettamente in Ue, in particolare Francia (+ 0,7% contro 3,1%) e in Italia (+0,6% contro 2,6%). In Germania il Pil si contrae di -0,7% (contro 1,7%). E la Germania entrerà in recessione nel primo trimestre prima della forte ripresa primaverile, dice la Bundesbank.

Ospiti: Jacopo Giliberto , Il Sole 24 Ore, Mario Deaglio, docente Economia Internazionale Università di Torino.

Da non perdere

Noi per voi