Focus economia13/12/2017

Ryanair contro il diritto di sciopero - Le nuove previsioni economiche del CSC

  • 0

Oggi a Focus Economia: - Ai piloti italiani di Ryanair e' stata recapitata una lettera con la quale vengono invitati ad astenersi dallo sciopero atteso per il 15 dicembre, a meno che non vogliano incorrere in sanzioni. Fra queste "la perdita di futuri aumenti in busta paga secondo l'accordo" oppure "trasferimenti o promozioni". La lettera e' siglata dal capo del personale Eddie Wilson ed e' indirizzata a 'All Italian based Cabin Crew': "per favore continuate a lavorare secondo i vostri turni gia' previsti", conclude Wilson -
" a dichiarazione dei vertici di Ryanair appare non conforme ai principi del nostro ordinamento, nel quali lo sciopero, se esercitato legittimamente, e' considerato un diritto costituzionale. Lo dichiara in una nota il Presidente dell'Autorita' di garanzia per gli scioperi, Giuseppe Santoro Passarelli, in merito alla lettera inviata dalla low cost ai piloti. "Voglio rammentare, infine - aggiunge - che la legge 146 (sugli scioperi, ndr) censura quei comportamenti aziendali che possano determinare l'insorgenza o l'aggravamento del conflitto". - Il Centro studi di Confindustria, all'appuntamento con le previsioni macroeconomiche di dicembre, "conferma la crescita del Pil Italiano all'1,5% nel 2017 e la rialza all'1,5% nel 2018 (la precedente stima era del +1,3%)". Dagli economisti di via dell'Astronomia anche la prima stima sulla crescita attesa per il 2019: "Stima +1,2%". L'Italia "e' riuscita a restringere, ma non a chiudere, il divario nell'incremento del Pil con il resto dell'Euro area" ma, avverte il CsC, "resta ampia la distanza dal picco pre-crisi". Ospiti Luca Paolazzi, direttore CSC; Gregory Alegi, esperto settore aereo. Come di consueto spazio al commento della giornata di Borsa.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi