Focus economia16/12/2019

La crisi della Popolare di Bari

Il governo ha approvato ieri sera il decreto per il salvataggio ...

  • 0

Il governo ha approvato ieri sera il decreto per il salvataggio della banca popolare di Bari. La banche si avvia a chiudere l'anno con perdite per quasi 400 milioni di euro e carenze patrimoniali per circa una situazione del credito molto difficile con 1 miliardo di crediti malati su prestiti per circa 8 miliardi.
Lo schema di salvataggio vale complessivamente circa 1,5 miliardi di euro. 900 milioni attraverso il Mediocredito Centrale, banca controllata dal MEF. I rimanenti 500 milioni a carico del Fondo interbancario di tutela dei depositi e altri soggetti provati. L'iniezione di capitale comporterà di fatto l'azzeramento del valore delle azioni dei circa 60 mila soci. A rischio anche gli obbligazionisti subordinati (in circolazione un titolo da 213 milioni di euro). Salvi obbligazionisti senior e correntisti sotto i 100 mila euro.
- Qualità della vita 2019, Milano fa il bis: Milano conferma la sua leadership e vince per il secondo anno consecutivo la Qualità della vita 2019, la graduatoria del Sole 24 Ore giunta alla 30° edizione e pubblicata oggi sul quotidiano e sul sito.
L'ultima classificata, quest'anno, è Caltanissetta al 107 posto mentre Roma e Napoli salgono alcuni gradini.
Ospiti: Luca Davi, Sole 24 Ore, Salvatore Bragantini, economista, ex commissario Consob, è stato Vicepresidente di Popolare Vicenza dopo la gestione Zonin, Cristiano Dell'Oste Sole 24 Ore.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi