Focus economia24/03/2020

Coronavirus: Confindustria Moda, sospendere affitto per negozi

  • 0

Il presidente di Confindustria Moda, Claudio Marenzi, ha inviato una lettera ai locatori di spazi dedicati a negozi di aziende del tessile, moda e accessorio per invitarli a sospendere la richiesta di pagamento del canone, alla luce della "drammatica situazione che stiamo vivendo a causa della diffusione del virus Covid-19 e' nota, sta colpendo e colpira' nei prossimi mesi tutti gli ingranaggi della filiera".
- Falchi contro colombe: è arrivata l'ora del Mes?
Si riunisce questa sera l'Eurogruppo, la riunione dei ministri delle finanze dell'Eurozona. Dopo la sospensione del Patto di stabilità approvata ieri dall'Ecofin, oggi sul tavolo c'è la discussione sull'uso del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, per fornire agli stati prestiti per fronteggiare l'emergenza coronavirus. C'è sempre divisione sulla condizionalità a cui dovrebbero essere sottoposti i prestiti: i rigoristi del Nord auspicano una vigilanza stile Troika, mentre paesi come Italia, Spagna e Francia non ritengono di dover pagare alcuna misura punitiva per una crisi di cui nessuno ha colpa.
- Cdm approva decreto: multe salate e sanzioni più dure per chi aggira le misure
Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto che introduce multe 'salate' e sanzioni più dure per chi aggira le misure per arginare la diffusione del Covid-19.Multe fino a 4mila euro per chi non rispetta i divieti di circolazione e le regole di contenimento, stop fino a 30 giorni per le attività commerciali e possibilità per i presidenti di regione di emettere ordinanze più restrittive nei territori a maggiore circolazione del virus, purché convalidate entro sette giorni con decreto del presidente del consiglio dei ministri. Il quale resta l’unica autorità in grado di disporre in via urgente e temporanea misure che comprimono le libertà costituzionali.
- Benzinai: il grido d'allarme di una categoria:
L’emergenza Covid-19 fa esplodere la protesta dei benzinai, che miniacciano la serrata. «Gli impianti di rifornimento carburanti cominceranno a chiudere: da mercoledì notte quelli della rete autostradale, compresi raccordi e tangenziali; e, via via, tutti gli altri anche lungo la viabilità ordinaria». Lo annunciano Faib-Fegica-Figisc/Anisa in una nota. «Noi, da soli, non siamo più nelle condizioni di assicurare né il necessario livello di sicurezza sanitaria, né la sostenibilità economica del servizio», spiegano i gestori carburanti. Ora si aspetta il dialogo con il governo per evitare il fermo.
OSPITI: Claudio Marenzi, Presidente di Confindustria Moda, Antonio Pollio Salimbeni, Sole 24 Ore Bruxelles, Gianni Trovati, Sole 24 Ore, Martino Landi, pres Faib Confesercenti. 

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi