Focus economia15/01/2020

Investimenti in costruzioni

  • 0

Nel 2019 gli investimenti in costruzioni sono cresciuti del 2,3% rispetto al 2018, ma secondo l'Ance (l'organizzazione confindustriale che riunisce le imprese edili) "non si tratta di un aumento in grado di segnare una vera svolta". "Il mondo delle costruzioni - evidenzia il presidente Gabriele Buia - non e' uscito dalla crisi e se i ritmi di crescita restano questi, ci vorranno 25 anni per tornare ai livelli pre-crisi". A tirare il settore sono gli investimenti pubblici che nel 2019 hanno segnato un + 2,9% e nel 2020 sono stimati in crescita del 4% a fronte, secondo le stime Ance, di una crescita complessiva delle costruzioni piu' contenuta del 2019 e attesa in termini reali a un +1,7%. Il grandi committenti edili restano gli enti pubblici con pero' delle differenze. L'Ance promuove i Comuni e boccia la grande stazione appaltante che e' l'Anas.
Dazi:Donald Trump e il vice premier cinese Liu He hanno firmato il mini accordo commerciale fra Stati Uniti, aprendo di una fatto una tregua nella guerra commerciale in atto. L'accordo cancella alcuni dei dazi punitivi imposti da Washington alle merci di importazione cinesi, mentre Pechino si impegnerà ad aumentare l'import di prodotti Usa per un valore di almeno 200 miliardi di dollari nei prossimi due anni.
Si e' conclusa ufficialmente la procedura di consultazione avviata dal Dipartimento del Commercio americano sulla nuova Black list allargata dei prodotti europei, tra cui quelli italiani. Adesso si attende il verdetto. Da mezzo miliardo di euro a 2 miliardi: questo il rischio connesso all'entrata in vigore di una nuova blacklist di prodotti che potrebbe aggiungere vino, pasta e olio, al gia' lunghissimo elenco di prodotti caduti nella rete dei dazi al 25% lo scorso ottobre.
OSPITI: GABRIELE BUIA, pres Ance, Riccardo Barlaam, Sole 24 Ore NY, SANDRO BOSCAINI, pres Federvini.

Da non perdere

Noi per voi