Focus economia20/10/2021

Il risparmio degli italiani

Presentata l'indagine annuale Acri-Ipsos su "Gli Italiani e il Risparmio"...

  • 0

Presentata l'indagine annuale Acri-Ipsos su "Gli Italiani e il Risparmio". Resta "molto alta", al 45%, la percentuale di italiani che sono riusciti ad accumulare con tranquillità risparmi negli ultimi 12 mesi, guardando soprattutto al futuro. Al contempo, però, è tornato a risalire, al 19% del 2021 contro il 16% del 2020, il numero di famiglie che ha fatto ricorso a risorse proprie o a prestiti, descrivendo quindi, "una situazione meno rosea che ha portato ad associare il risparmio a un senso di sacrificio".

La proroga del superbonus
Nella legge di bilancio il Superbonus per l'efficientamento energetico sarà prorogato al 31 dicembre 2023 ma non per tutte le tipologie di edifici: sì a condomini e Iacp (Istituti autonomi case popolari), no agli edifici unifamiliari (il beneficio fiscale varrà solo fino al 2022). Una "selettività" che sta però suscitando molte reazioni, nelle forze politiche e tra le imprese.

Il dopo quota 100
Il 31 dicembre 2021 si chiuderà la finestra triennale di quota 100. La misura ha consentito di accedere alla pensione anticipata a chi ha raggiunto il requisito anagrafico di 62 anni di età e di un anzianità contributiva minima di 38 anni. Il nuovo cantiere delle pensioni resterà aperto fino alla stesura della legge di bilancio, perché la Lega punta a correggere la rotta per il dopo Quota 100 tracciata ieri in Cdm dal ministro Franco: una transizione rapida di due anni offrendo nel solo 2022 la possibilità di una Quota 102 (possibilità di uscita con 64 anni di età e 38 di contributi), che nel 2023 si trasformerebbe in Quota 104 per poi rientrare nel 2024 nel solco della riforma Fornero.

Ospiti: Andrea Alemanno, direttore Ricerca Ipsos, Mauro Salerno, Il Sole 24 Ore, Marco Rogari, Il Sole 24 Ore

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi