Focus economia08/06/2021

Economia Eurozona e Italia

Dopo il forte rimbalzo registrato alla fine dello scorso anno, nel primo trimestre del 2021 sia il Prodotto interno lordo ..

  • 0

Banca centrale europea

Dopo il forte rimbalzo registrato alla fine dello scorso anno, nel primo trimestre del 2021 sia il Prodotto interno lordo (Pil) che l'occupazione (in presenza) sono tornati a scendere diminuendo, nella media dell'Eurozona, dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Lo ha reso noto oggi Eurostat in base alle prime stime elaborate. In Italia il Pil è invece cresciuto dello 0,1% mentre l'occupazione è scesa dello 0,9% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2020. I dati diffusi da Eurostat confermano che il Pil in Italia si è mosso in controtendenza rispetto ai principali partner europei: nei primi tre mesi dell'anno rispetto al trimestre precedente la Germania ha infatti registrato una flessione dell'1,8% e la Francia dello 0,1%. Su base annua, ovvero rispetto ai primi tre mesi del 2020, il Pil dell'Eurozona è diminuito dell'1,3% (lo 0,8 in Italia) e l'occupazione è scesa dell'1,8% (meno 2,5% in Italia).

Lavoro
Riparte la domanda di lavoro: sono oltre 560mila le opportunità offerte dalle imprese a giugno che salgono a quasi 1,3 milioni avendo come orizzonte il trimestre giugno-agosto. Le imprese provano dunque a ripartire, tanto che la ricerca di personale dovrebbe superare questo mese anche quella registrata a giugno 2019. Lo dice il bollettino del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Anpal.

Parte il piano per la cybersecurity
Il governo studia uno schermo per i dati italiani che passeranno al Polo strategico nazionale e alla modalità cloud. E prepara per luglio la procedura per designare il gestore della nuova infrastruttura: il Recovery plan assegna 900 milioni e, nelle schede in inglese inviate alla Commissione europea, si parla di partenariato pubblico privato (Ppp) come base per affidare il servizio.

Ospiti: Daniel Gros, direttore CEPS centre european policy studies di Bruxelles, Francesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT, centro studi su lavoro e occupazione fondato da Marco Biagi, Carmine Fotina, Il Sole 24 Ore.

Da non perdere

Noi per voi