Focus economia18/07/2022

Draghi in Algeria: il paese africano diventa il primo fornitore di gas

  • 0

Abdelmadjid Tebboune (dx) con Mario Draghi (sx)

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, alle prese con la crisi di governo, si è recato oggi ad Algeri per firmare accordi decisivi che permetteranno di aumentare i flussi provenienti dall'Algeria di 4 miliardi di metri cubi di gas. Un accordo che rappresenta «una accelerazione rispetto a quanto previsto» dagli accordi con l Eni e «anticipa forniture ancora più cospicue nei prossimi anni». La collaborazione con il paese africano prevede anche lo sviluppo di fonti rinnovabili, in particolare dell idrogeno verde e dell energia solare, eolica e geotermica. A firmare le intese anche i 6 ministri che hanno accompagnato il premier Mario Draghi. Le intese spaziano dal farmaceutico (con accordi siglati anche dall'Aifa) alla promozione degli investimenti, allo sviluppo sociale. Diverse le intese in campo industriale e nel settore della pietra. Ne parliamo con Carlo Marroni, Il Sole 24 Ore.

Autotrasporto merci: ok a credito di imposta per 497 milioni di euro. Revocato lo sciopero
Dopo il via libera dell'Unione europea (serviva autorizzazione comunitaria: si tratta a tutti gli effetti di un aiuto di Stato), il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, ha firmato il decreto che consente alle imprese che operano nel settore dell'autotrasporto merci conto terzi di usufruire di un credito di imposta pari al 28% delle spese sostenute nel primo trimestre del 2022, al netto dell'Iva, per l'acquisto di carburante.
Potranno usufruire del credito d'imposta solo i veicoli di categoria Euro 5 o superiore, quindi non quelli più inquinanti. Venerdì si è tenuta al Ministero delle Infrastrutture un tavolo per definire le modalità di attuazione, seguendo le indicazioni delle Agenzie delle Dogane. L'incontro ha permesso di scongiurare il blocco che era stato indetto per oggi 18 luglio. Ne parliamo con Sergio Lo Monte, Segretario nazionale Confartigianato trasporti.

In Italia carta riciclata da record
Siamo i migliori d'europa a riciclare carta e cartone. E' quanto è emerso dal ventisettesimo Rapporto Annuale di Comieco, Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica presentato giovedì 14 luglio scorso. Approfondiamo il tema con Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco.

Da non perdere

Noi per voi