Focus economia09/11/2021

Le dieci proposte per riformare il reddito di cittadinanza

Sono state presentate questa mattina dieci proposte per migliorare il Reddito di cittadinanza...

  • 0

Sono state presentate questa mattina dieci proposte per migliorare il Reddito di cittadinanza.
Arrivano dalla Comitato scientifico guidato dalla sociologa Chiara Saraceno, resa operativa qualche mese fa dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, che ha concluso il suo lavoro di valutazione del Reddito, grazie all'apporto dei dieci esperti del comitato scientifico: dai rappresentati di Anpal, Inapp, Inps, ministero del Lavoro a sociologi e studiosi che in questi anni molto hanno contribuito nella definizione e monitoraggio della misura. Le proposte mirano innanzitutto a renderlo più equo: alzando l'importo per le famiglie numerose, abbassandolo ai single, includendo più stranieri, differenziando il contributo per l'affitto, rimodulando il requisito del patrimonio mobiliare. Ma anche a rendere il Rdc compatibile con il lavoro, anche quello a breve sotto i tre mesi, allargando le maglie per incentivare le aziende che assumono e allentando gli stretti vincoli territoriali per "l'offerta congrua".

Pmi
Gli effetti della crisi sono stati severi e asimmetrici, ma nel complesso le pmi italiane si sono dimostrate resilienti rispetto all'onda d'urto della pandemia. Entro il 2022 le pmi torneranno oltre i livelli pre-Covid, ma sarà necessario accelerare in modo strutturale il ritmo di crescita, sfruttando il Pnrr e concentrando le risorse sulle imprese a maggiore potenziale di crescita. È questa in estrema sintesi, la fotografia scattata nel Rapporto Cerved pmi 2021, presentato oggi nell'ambito di Osservitalia e giunto all'ottava edizione.

Dazn; stop a doppia utenza per ogni abbonamento
Dazn si appresta a mettere fine alla possibilità di concedere a due utenze collegate allo stesso abbonamento di accedere ai contenuti contemporaneamente da due device che si trovano a distanza l'uno dall'altro. Lo anticipa il Sole 24 Ore. In attesa di una conferma ufficiale, fonti della Ott che detiene in esclusiva i diritti della serie A di calcio fanno notare che il cambiamento nasce per combattere la 'pirateria', dopo che nei primi mesi è stato notato un incremento del 20 per cento delle doppie utenze a distanza, e al tempo stesso di piattaforme per la condivisione di stessi abbonamenti; una situazione, si nota in Dazn, che porta a un deprezzamento del prodotto calcio e un danno al servizio.

Ospiti: Chiara Saraceno, presidente del Comitato scientifico sul reddito di cittadinanza del Ministero del lavoro e sociologa, Guido Romano, responsabile ufficio studi Cerved, Andrea Biondi, Sole 24 Ore.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi