Focus economia20/06/2016

Brexit - Bilanci - Il giorno dopo: l'agenda del governo

  • 0

I mercati internazionali vedono allontanarsi l'ombra della Brexit e segnano rialzi generalizzati. Giovedì l'attesissimo referendum sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione europea.

Al Consiglio dei ministri convocato alle 18, atteso il decreto enti locali. Grazie a questo decreto i sindaci Virginia Raggi a Roma, Beppe Sala a Milano, Chiara Appendino a Torino e Virginio Merola a Bologna, si vedranno cancellare tagli per quasi 400 mln euro: a Roma il salvagente è da 101 milioni, a Napoli ne vale 71 e a Torino poco meno di 70, a Milano si ferma poco sotto i 42 mln.
I bilanci salvati dal dissesto, e i mandati salvati dal commissariamento, non sono quelli del Comune, ma della Città metropolitana. I tagli bloccati valgono quasi il 40% delle entrate tributarie scritte nei bilanci degli enti interessati.

Trionfo rosa per M5S ai ballottaggi. Ha il volto di due donne la novità e la vittoria nella tornata delle elezioni amministrative: Virginia Raggi a Roma e Chiara Appendino a Torino. Il Movimento 5 stelle sottrae due grandi città al Pd che le aveva amministrate finora ma vince anche in altre 17 città.
Il centrosinistra conquista Milano dove, dopo un testa a testa, Giuseppe Sala si impone con un vantaggio di circa 3 punti percentuali sul candidato di centrodestra Stefano Parisi.
Bologna riconferma Virginio Merola contro Lucia Borgonzoni e a Napoli resta primo cittadino Luigi de Magistris, che ha ampiamente sconfitto Gianni Lettieri. Dopo l'esito dei ballottaggi l'obiettivo dell'esecutivo è dare priorità assoluta alla crescita e alla riduzione del carico fiscale per imprese e famiglie.

OSPITI: Leonardo Maisano, Sole 24 ore Londra, Gianni Trovati, Sole 24 Ore, Guido Gentili, editorialista Sole 24 Ore, Aldo Bonomi, direttore Consorzio Aaster.

Da non perdere

Noi per voi