Il falco e il gabbiano11/03/2019

William Borroughs, l'anima nera della Beat Generation

  • 0

Nato nel 1914 in una ricca famiglia del sud degli Stati Uniti, fin da piccolo William Burroughs è un bambino strano, interessato all'occulto ma anche alle armi, che utilizza quando va a cacciare con il padre. Da subito comprende che la sua vita è in salita, segnata dalla consapevolezza di essere omosessuale e quindi, a quell'epoca, un diverso. Da quel momento decide di abbracciare, anzi, di sottolineare la sua diversità con ogni mezzo, esplorando l'abisso dentro e fuori di lui. Invece di vivere nei privilegi, sceglie di condividere la sua esistenza con gli emarginati e i tossicodipendenti. L'evento più traumatico della sua vita però è l'involontario assassinio della giovane moglie. Da allora decide di riscattare il suo destino attraverso la scrittura diventando negli anni una figura di culto della Beat Generation e in generale della letteratura contemporanea.

A cura di Francesca Filiasi

Playlist
Big brother - David Bowie
Vienna - Ultravox
Everyday I write the book - Elvis Costello
Easy slider - Mink DeVille
Dum dum boys - Iggy Pop
Riders on the storm - Doors
Sister morphine - Marianne Faithfull
(looking for) The heart of saturday night - Tom Waits

Da non perdere

Noi per voi