Il falco e il gabbiano07/09/2018

Vinnie Jones, il boss della Crazy Gang inglese

  • 0

Il calcio inglese tra gli anni '80 e '90 è ben diverso rispetto a quello che conosciamo oggi. Prima l'Heysel nel 1985, poi Hillsborough nel 1989: due tragedie che segnano il medioevo calcistico inglese, con poca sicurezza negli stadi e hooligans pronti a mettere a ferro e fuoco impianti sportivi e città intere. La Uefa e la Thatcher corrono ai ripari, escludendo le squadre inglesi dalle coppe europee. Solo in un clima del genere poteva farsi spazio nel mondo del calcio un personaggio come Vinnie Jones, il capitano della "Crazy gang" del Wimbledon della fine degli anni '80: una squadra di teste calde capace di conquistare – contro ogni pronostico – una FA Cup contro il Liverpool campione d'Inghilterra. Jones e i suoi compagni nel calcio di oggi non potrebbero assistere a una partita nemmeno dalle tribune, figurarsi entrare in campo. Dopo una carriera fatta di botte, intimidazioni, squalifiche e una pioggia di cartellini gialli e rossi, Vinnie trova la sua strada facendo quello che gli riesce meglio: vestire – senza bisogno di troppa fatica - i panni del duro nei film d'azione di Hollywood.

A cura di Fabio Donolato

Playlist
Violence - Mott the Hoople
I'm the man - Joe Jackson
Clash city rockers - Clash
Submission - Sex Pistols
Help! - Damned
The wild, the beautiful and the damned - Ultravox
Mean to me - Stranglers
I'm the coolest - Alice Cooper

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi