Il falco e il gabbiano18/03/2019

Helmuth Duckadam, il portiere psicologo

  • 0

La storia di Helmuth Duckadam è il perfetto esempio del detto "Dalle stelle alle stalle". Dalla Coppa dei Campioni all'oblio, un inferno ambientato nella Romania di Ceausescu ormai alla deriva, tra povertà e crisi economica. Lui è stato il portiere della Steaua Bucarest, la prima squadra di oltre cortina a vincere la Coppa dei Campioni. Nella notte della finale è stato proprio lui, Duckadam, l'eroe dei rumeni: para quattro rigori su quattro, ritorna in patria da eroe nazionale, ma da quel momento in poi la sua vita cambierà per sempre. In peggio.
A cura Fabio Donolato
Playlist
This must be the night - Mink DeVille
The only flame in town - Elvis Costello
Third uncle - Brian Eno
I don't agree - Stranglers
I want to be straight - Ian Dury
The endless plain of fortune - John Cale
The evil eye - Joe Jackson
The grand parade of lifeless packaging - Genesis

Da non perdere

Noi per voi