Il falco e il gabbiano26/04/2018

Ezra Pound, l'uomo più difficile del XX secolo

  • 0

Ezra Pound, nato nello stato americano dell'Idaho nel 1885, è il più grande poeta del Novecento, tra i più importanti della storia della letteratura mondiale. Qualcuno ha scritto la sua influenza sulla cultura occidentale equivale a quella di Picasso nella pittura. Innamorato dell'Italia, la scelse per viverci nel pieno del ventennio fascista. Non nascose la sua ammirazione per Mussolini e, durante la guerra, pronunciò alla radio italiana centinaia discorsi, con una forte connotazione anti-semita e anti-americana. Per questo, alla fine del secondo conflitto mondiale, fu dichiarato "traditore" dalle autorità Usa e internato per 14 anni in manicomio. La sua "riabilitazione" nella cultura moderna si deve a Pier Paolo Pasolini, nel 1968.

Puntata a cura di Giovanni Savarese

Playlist
Shine on brightly - Procol Harum
A song for Europe - Roxy Music
L'aggettivo "mitico" - F. De Gregori
Vecchia Europa - E. Ruggeri
Just your friends - Mink DeVille
L'Anarca - IANVA
Cruel garden - Stranglers
Heroes - David Bowie

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi