Il falco e il gabbiano06/03/2017

Emir Kusturica, il lato irriverente dei Balcani

  • 0

Emir Kusurica nasce a Sarajevo da una famiglia serba convertitasi all'Islam durante il dominio turco. Vulcanico e irriverente, da adolescente frequenta cattive compagnie, tanto che i genitori decidono di allontanarlo dalla città per proseguire gli studi universitari. La scelta cade sulla scuola di Cinema di Praga, quella che ha sfornato mostri sacri come Milos Forman. Al suo ritorno in Jugoslavia, e dopo qualche iniziale esperimento, Kusturica firma il suo primo film, "Ti ricordi Di Dolly Bell?", che vince inaspettatamente il premio per la miglior opera prima al Festival del Cinema di Venezia. Seguono una serie di film, tutti insigniti dei più prestigiosi premi cinematografici, da Papà è in viaggio d'affari a Underground fino a Gatto Nero, Gatto bianco, tutti acclamati a Cannes. Eppure, in anni dolorosi per la Jugoslavia che si dissolve innescando terribili conflitti fra le diverse etnie, i film di Kusturica, che sembrano fin troppo indulgenti nei confronti dei serbi, innescano molte critiche.
A cura di Francesca Filiasi

Playlist
Dobrila - The No Smoking Orchestra
Primãvera a Sarajevo - Enrico Ruggeri
Unza Unza Time - Emir Kusturica
Karakaj (BOF La Vie Est Un Miracle) - Emir Kusturica & The No Smoking Orchestra

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi