Need an at-home haircut? A local stylist explains the do's and don'ts. È tra i temi di maggior attualità per tutti, nei Paesi che hanno fatto esperienza del lockdown. Parliamo della necessità di sistemare i capelli: ne ha parlato anche il Wall Street Journal e se ne sono occupati molti siti. Il titolo che citiamo recita: avete bisogno di un taglio di capelli fatto in casa? Un parrucchiere locale spiega le cose da fare e quelle da evitare. La prima parola che ci interessa è proprio haircut, composta da hair, capelli, e cut, taglio. Il sostantivo hair in inglese si usa al singolare per indicare i capelli; quando si dice hairs si intende in genere i peli. I have straight, curvy, blond, brown hair significa ho i capelli lisci, ricci, biondi o marroni. There's a hair in my: c'è un pelo /capello nella mia zuppa. The rug was covered with cat hairs: il tappeto era coperto di peli di gatto. You need a haircut vuol dire: hai bisogno di un taglio di capelli. I see you've had a hair cut: vedo che ti sei tagliato i capelli, che sei stato dal parrucchiere, diremmo in italiano. What do you think of my new haircut? Come ti sembra il mio nuovo taglio? In senso figurato, viene usato anche in economia e finanza: The prime minister says he would like to see banks take a bigger haircut from bad loans. Il primo ministro dice che gli piacerebbe che le banche facessero tagli maggiori ai crediti non esigibili che hanno in portafoglio. Hairdresser, letteralmente, chi veste i capelli, è il parrucchiere, hairdryer è il phon, hairband è il cerchietto. Da hair vengono alcuni idiom: let your hair down, letteralmente, sciogli i capelli, significa rilassati, lasciati andare. She never has a hair out of place è simile al nostro: non ha mai un capello fuori posto. Tornando al titolo dell'articolo, notiamo stylist, che non significa, come abbiamo notato in altre occasioni, stilista. Se usato in un contesto legato alla moda, vuol dire qualcuno che sceglie il look, cioè lo stile, di un'altra persona. In genere attrici o attori o altri personaggi molto legati alla loro immagine pubblica. In questo caso invece è sinonimo di parrucchiere. Interessante anche l'uso di do's . infinito del verbo to do, al quale viene aggiunto un apostrofo e una esse, e di don'ts, dove apostrofo e esse vengono aggiunti alla negazione dell'infinito di do, don't, che, come sappiamo, in inglese ha anche la funzione di verbo ausiliare. I do's sono le cose che si possono fare, le raccomandazioni, i don'ts quelle da evitare. Here are some do's and dont's for exercise during pregnancy. Ecco alcune cose consigliate e cose da non fare per quanto riguarda l'esercizio fisico durante una gravidanza. Tornando al tema parrucchiere segnaliamo, qualora vi trovaste in un paese dove si parla inglese e steste per farvi tagliare i capelli, altri due termini utili: splitends, doppie punte e conditioner, traduzione di balsamo.

Da non perdere

Noi per voi