Una portata in meno su tre sulla tavola delle feste. I divieti e l'emergenza pandemica cambiano anche pranzi e cenoni natalizi, quelli che si faranno. Se vogliamo vederla con ottimismo avremo a gennaio probabilmente meno chili da smaltire. Ma cosa c'è dietro le tavole delle feste? Chef e ristoratori, che spesso hanno tenuto accese le cucine per asporto in questa seconda ondata, si preparano non a chiudere ma a portarceli a casa i loro menu. Anche grandi ristoranti stellati che mai avrebbero pensato di farlo. Chi il Natale lo passa a casa, con una tavola per pochi, mangerà meno, spenderà meno, mangerà probabilmente anche cose diverse perché piatti e vini più costosi sono insieme, per chi può permetterselo, status symbol e regalo per gli ospiti. Come è cambiata la nostra economia del pranzo della festa? Sarà anche un pranzo digital? Proviamo a raccontarlo con l'economia delle piccole nel carrello della spesa ...

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi