In questa giornata di festa dedichiamo la puntata a chi viaggia, per piacere o per lavoro, sulle strade e in volo.

Partiamo da uno strumento temuto da tutti gli automobilisti: l'autovelox. Chi sta ricevendo multe per eccesso di velocità dovrebbe verificare con attenzione quando e come l'apparecchio che ha rilevato l'infrazione è stato tarato. Dal 1° agosto 2017, infatti, le norme sulla modalità di taratura sono state rese più stringenti e inizialmente potrebbero non essere state rispettate in pieno. Ciò renderebbe nulla la multa. Ne parliamo con Maurizio Caprino del Sole 24 ORE.

Il secondo approfondimento riguarda chi si appresta a volare oltreoceano, in particolare negli Stati Uniti. Sono scattate da qualche giorno alcune nuove misure di sicurezza per i voli diretti negli Stati Uniti, in seguito ad un irrigidimento delle procedure voluto dall'amministrazione Trump: orari più rigidi, controlli intensificati e interviste anche al check-in. Con l'aiuto di Nardo Filippetti – Presidente di Astoi Confindustria viaggi – cerchiamo di individuare alcuni consigli utili ad evitare brutte sorprese.

In chiusura, rimanendo in tema di trasporti aerei, facciamo il punto della situazione sulla vicenda Ryanair. Negli ultimi mesi la nota compagnia low cost ha cancellato molti voli, causando disagi a circa 400mila passeggeri. Recentemente l'Antitrust ha sottolineato come la compagnia abbia fornito informazioni con modalità "incomplete, non trasparenti e fuorvianti". A maggio una pronuncia della Corte di Giustizia dell'Unione europea, aveva sottolineato che il vettore aereo è tenuto a indennizzare il passeggero se non può dimostrare di averlo informato della cancellazione del volo più di due settimane prima dell'orario di partenza. Ci chiediamo cosa potrà succedere nelle prossime settimane e se cambierà qualcosa per chi ha pensato di chiedere, oltre ai rimborsi, ulteriori risarcimenti. Interviene Marina Castellaneta, avvocato e Professore ordinario di diritto internazionale.

Da non perdere

Noi per voi