Nel giorno in cui si svolgono le tanto temute prove d’accesso a Medicina e Odontoiatria per l’anno accademico 2019/2020 torniamo a parlare dei costi che le famiglie italiane si trovano a sostenere per l'istruzione dei figli, nei diversi ordini e gradi del percorso di studi.

Proprio sul fronte economico si registrano infatti non poche disparità nel trattamento economico che gli atenei riservano alle aspiranti matricole che affrontano lo sbarramento del "numero chiuso". La quota d’iscrizione al test oscilla tra i 10 euro della Bicocca di Milano e i 100 euro di Vercelli e Napoli “Vanvitelli”. I corsi di preparazione a queste prove - richiesti dal Miur alle Università statali - in alcuni casi arrivano a presentare tariffe da centinaia di euro. Ne parliamo con Daniele Grassucci, cofondatore e responsabile comunicazione di Skuola.net.

L'altro tasto dolente è quello relativo alla spesa per i libri di testo. Senza tradire del tutto le librerie, gli italiani cercano di risparmiare, rivolgendosi ai nuovi canali - online e grande distribuzione su tutti - in grado di garantire prezzi e sconti vantaggiosi. Si aggiunge in collegamento per commentare le ultime tendenze anche Edoardo Scioscia, socio fondatore e amministratore di Libraccio.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi