Due di denari14/09/2017

L'era dei "Matusalem bond"

  • 0

L'apertura della puntata è dedicata al mercato obbligazionario. Con l'aiuto di Alessandro Aldrovandi – Analista finanziario di STRATEGIEDITRADING.IT – facciamo il punto della situazione all'indomani di una nuova asta che ha visto la collocazione di Btp a medio e lungo termine con tassi in netta discesa (il titolo triennale é sceso allo 0,05% dallo 0,23% del collocamento di luglio) e a pochi giorni da un'altra asta di Bot ad un anno che vede un rendimento negativo (-0,326%). Andiamo però anche a commentare una notizia curiosa che arriva dall'Austria, che ha emesso un bond a 100 anni al tasso del 2,1%, riscontrando una domanda tripla rispetto all'importo offerto. Il cosiddetto "Matusalem bond", però, non sembra essere particolarmente indicato e conveniente per un piccolo risparmiatore, come scrive anche Vito Lops sul Sole 24 ORE.

Proseguiamo entrando a tutti gli effetti nell'ambito di Investire informati, la rubrica del giovedì dedicata a risparmio e investimenti. Questa settimana diamo spazio ai fondi pensione, analizzando le novità contenute nella legge sulla concorrenza e che riguardano questi strumenti. La prima è che da ora in avanti i contratti e gli accordi collettivi, anche aziendali, «potranno stabilire la percentuale minima di Tfr maturando da destinare a previdenza complementare. In assenza di tale indicazione il conferimento è totale». Cioè tutto, del 100%. La seconda consiste nell'anticipo della rendita a quanti sono rimasti senza lavoro da almeno 24 mesi, anche laddove mancassero alcuni anni alla maturazione dei requisiti per la pensione. Le commentiamo con Marco lo Conte de Il Sole 24 ORE e con Giovanni Maggi, presidente di Assofondipensione.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi